Startpage >> Ambientazione >> Etnie

Etnie

Dairder

Popolazione generizzata per la colonizzazione di pianeti.
Di dimensioni ridotte rispetto agli umani standard ma forti e veloci (h. 150, peso 70).
Vivono in colonie sociali fortemente organizzate, con strutture gerarchiche ben definite, un sistema governativo e legale rigoroso e popolazione ampia.
Le varie colonie dairder si occupano principalmente di produzione di materie prime e costruzione di impianti. I loro ricercatori sono esperti in ingegneria, biotecnologie, fonti energetiche.
Seguono una filosofia etica incentrata sul rispetto delle regole, dell'autorità e focalizzata alla conservazione della loro etnia e dell'umanità in genere.
Etnia presente su: Pirene, Erdania, Galene, Bekmer (2 colonie di ricerca), Bronte, Limnoria, Chione, Tersicore
Sottogruppi

Dairdima
Generizzati per la colonizzazione di ambienti ad elevata gravità, sono più robusti e forti dei normali dairder.
La loro altezza è leggermente inferiore ma sono più pesanti (h. 130, peso 80) e in grado di sollevare agilmente carichi elevati.
Vivono in colonie particolarmente ampie, dedite alla realizzazione di grossi impianti estrattivi, logistici, produttivi.
Presenti su: Pirene e Galene.
Nelle tre colonie di Pirene, collegate da una rete parzialmente sotterranea di tunnel HiSAV (veicoli ad alta velocità), vivono circa 800.000 individui.
Queste colonie sono note in quanto organizzano la celebrazione del Saphoran: un festival cerimoniale / fiera che si tiene tre volte l'anno ed è occasione di scambi tra tutti i popoli del sistema.
Zallora, grande ed estesa città-colonia su Galene, raccoglie oltre due milioni di individui, in gran parte dediti alla raccolta, produzione e raffinazione di materiale alimentare.
Dairdaki
Fortemente generizzati per la colonizzazione di ambienti a forte presenza organica, forniti fin dai primi anni di vita di estensioni simbiontiche.
Più piccoli e meno sociali dei comuni dairder (h. 120 peso 50), hanno notevoli competenze in bioingegneria e tecnologie ambientali.
Vivono in colonie di poche centinaia di individui, ognuna modificata per essere pienamente adatta all'ambiente locale dal quale ottengono il genoma per realizzare il barchral, un simbionte dalla forma simile ad una medusa che si fonde all'epidermide della parte alta della schiena e del collo, fornendo sostanze nutrienti, farmaci e un "senso" extra simile ad un olfatto direzionale.
Presenti su Limnoria, forte presenza su Galene.
Dairala
Adatti ad ambienti acquatici, esperti nella gestione di ecosistemi marini.
Più grandi dei comuni dairder, forti e robusti, con buone capacità percettive ambientali ma abituati a vivere in piccoli gruppi e tendenzialmente poco socievoli.
Dotati di un sistema respiratorio ibrido, anche se prevalentemente aerobico, possono respirare in acqua per un tempo prolungato, anche se variabile a seconda delle condizioni ambientali (sino ad un'ora in acque calde e poco ossigenate, sino a due ore in acque fresche e ben ossigenate).
Presenti su Galene dove hanno colonizzato il golfo sud-occidentale e buona parte delle coste occidentali e soprattutto meridionali.
Dairvari
Generizzati per la vita in ambienti a bassa gravità, esperti nella creazione di ambienti di produzione energetica e chimica in prossimità dei giganti gassosi.
Fortemente sociali e gregari ma anche molto aperti alla collaborazione con altre etnie, vivono principalmente in colonie sulle lune dei giganti gassosi ma si trovano spesso anche in piccole enclave all'interno delle bolle addiver.
Per le loro differenze fisiche (h.180 peso 70) e comportamentali a volte non sono considerati dei dairder ma una via di mezzo tra costoro e gli addiver.
Presenti su Chione, Tersicore, ambienti artificiali su Galileo e Colombo, forte presenza nei laboratori di ricerca sui dispositivi bekmer di Colombo, laboratori nella Fascia Bruciata.
Dairnuc
Gruppo di dairder separatisi per motivi ideologici dalla comunità principale, vivono in colonie fortemente gerarchiche, praticando un culto pseudo-religioso fortemente isolazionista.
Fisicamente simili ai dairder comuni sono diffidenti nei confronti delle altre etnie fino ad arrivare all'aperta ostilità verso gli addiver.
Presenti su: Erdania e Limnoria
Shainter Dairder debolmente generizzati, simili agli umani, ufficialmente dediti a commerci e logistica ma spesso accusati di commerci illeciti e di pirateria.
Vivono in gruppi molto piccoli principalmente nella zona dei giganti gassosi, con degli avamposti presenti su alcune lune.

Addiver

Discendenti dei primi coloni orbitali, sono fortemente generizzati per la vita a bassa gravità.
Fisicamente molto alti, magri e agili (h.200 peso 80), fisicamente non forti ma molto sani e longevi grazie alle modifiche genetiche originariamente progettate per ovviare ai danni da radiazioni.
Costituiscono una società aperta, prospera e fortemente collaborativa, distribuita tra migliaia di insediamenti in orbita attorno ai pianeti, sulle piccole lune.
I loro insediamenti sono artificiali: le bolle addiver sono costruite gonfiando grandi asteroidi metallici e creando all'interno delle biosfere.
Esperti in astronavigazione, fonti energetiche, nanotecnologie, comunicazioni, sono celebri i loro ricercatori in fisica e matematica.
Il frequente ricorso a trattamenti di alterazione genetica e nanotecnologica li rende un'etnia molto eterogenea, suddivisa in clan.
Clan

Valmìni
Costruttori e plasmatori di insediamenti orbitali grazie a grandi navi-madre in cui vivono.
Agili, leggeri, ottimi ingegneri, grazie alle navi-madre possono unire, fondere, purificare e gonfiare materiale ottenuto da asteroidi, creando le bolle in cui gran parte degli addiver vivono.
Varaili
Stretti collaboratori dei valmìni nella costruzione delle "bolle addiver".
Mediamente forti, esperti in meccanica e uso di veicoli, si occupano della manutenzione meccanica delle navi-madri e delle componenti robotiche.
Sono competenti costruttori di robot e sistemi di vita artificiale, di cui fanno ampio uso.
Detrilmi
Clan di scienziati specializzati nella produzione energetica e di materiali avanzati.
Leggeri, molto coordinati, esperti nell'uso di strumenti ad energia e nella realizzazione di materiali sperimentali.
Camrali
Scienziati nel settore delle biotecnologie, vivono in bolle contenenti acqua -che respirano- invece di aria.
Molto coordinati, in grado di scendere sui pianeti anche con gravità media, soprattutto se in ambiente acquatico.
Solitamente accompagnati da organismi viventi di sintesi, con aspetto e funzionalità molto variegate.
Zimeli
Clan di medici, genetisti e biotecnici, si occupano delle "culle di nascita" degli addiver: complessi impianti meccano-organici che conservano, integrano e sintetizzano il DNA addiver, per innestarlo in cellule uovo fatte poi maturare sino alla nascita di un nuovo individuo.
Esperti in tecnologie e strumenti di cura.
Xavi-navi
Tecnici e scienziati dediti allo studio delle tecnologie gravitiche bekmer.
Meno alti e più robusti (h. 180 peso 80) degli altri addiver, vivono spesso su lune o pianeti, su insediamenti stabili simili alle "bolle addiver" ma a forma di icosaedro.
Agili, esperti in esplorazione e utilizzo di materiali avanzati.
Esimal
Dediti allo studio e produzione di nanotecnologie, vivono in bolle particolarmente isolate dagli altri insediamenti.
Coordinati ed esperti nell'uso di veicoli per volo intra-planetario e di nanotecnologie e relativi strumenti.
Tnar'D
Versione fortemente generizzata degli addiver, condividono gran parte dei loro pensieri ed emozioni all'interno di una mente-sciame, grazie a dispositivi detti IBIM: interfaccie nano-organiche collocate sul retro del cranio.
Tendono a vivere fisicamente isolati ma conservando una forte integrazione con la comunità addiver, dove sono noti per le loro competenze logiche, matematiche e nel campo della fisica.
Fisicamente deboli e non particolarmente agili, sopperiscono con la collaborazione. Sono in grado di risolvere problemi teorici e astratti molto complessi grazie alla loro condivisione del pensiero.
Valmeri
Clan addiver di ricercatori ed esperti in biotecnologie, a seguito di discrepanze ideologiche con la comunità si sono dapprima isolati e infine uniti a colonie Dairdaki, con i quali si sono profondamente integrati e connessi a livello sociale e genetico, creando di fatto una nuova comunità ibrida.
Abitualmente non utilizzano il barchral, eccetto rare eccezioni.
Mantengono legami minimi sia con la comunità addiver che con quella dairder.
Fisicamente molto dotati, coordinati e specializzati nell'esplorazione e colonizzazione di aree biologicamente ostili.
In ognuno dei clan sono presenti diplomatici, esperti in comunicazioni, astronomi, matematici e fisici, che lavorano per mantenere la coesione della comunità.

Synth

Sono organismi artificiali ad elevato livello di consapevolezza, con caratteristiche fisiche e intellettive molto eterogenee. A titolo indicativo vengono raggruppati in generiche categorie.
Categorie

Homo Sapiens Synthesis
Spiccatamente antropomorfi sia nell'aspetto fisico che nel pensiero, hanno dimensioni e capacità simili a quelle umane.
Sono creature fortemente sociali che tendono a vivere in comunità, sia formate da altri synth, sia da creature organiche di vario tipo.
Post-bio
Si tratta di organismi nati da una pesante ibridazione tra vita organica e di sintesi, al punto che spesso non è possibile capire la loro origine.
Nella gran parte dei casi si tratta di individui organici (soprattutto umani, talvolta dairder, raramente addiver) che nel tempo hanno sostituito sempre maggiori porzioni di tessuti ed organi con alternative sintetiche, di solito potenziate. Spesso oltre alle modifiche più evidenti possiedono anche funzionalità derivate dall'impiego di nanotecnologie.
Fisicamente sono spesso più grandi e pesanti degli umani e molto più forti e robusti.
Sciame
Sono insiemi di molteplici entità sintetiche, di taglia molto variabile, fortemente integrate.
Possono variare dai collettori, formati da poche centinaia di componenti simili -nella taglia e nel comportamento- ad insetti, ai nanoidi, formati da milioni o miliardi di nanomacchine (naniti).
Massiope
Entità di taglia molto grande, solitamente impiegate sui pianeti anche gassosi per la raccolta e raffinazione di materiali o per la costruzione di strutture.
Il loro aspetto varia ampiamente, a seconda dell'ambiente in cui operano: gamberi colossali, grandi insetti, meduse.
Rack'D
Si tratta di una derivazione degli sciami, composti però da poche unità dalle caratteristiche e capacità bel definite.
Possono essere considerati la versione synth dei simbionti: vari costrutti si fondono ed operano in modo collaborativo per dare origine ad un organismo più complesso e funzionalmente ricco.
Cograv
Sono i primi modelli di vita artificiale basati sulle scoperte relative alla tecnologia gravitica bekmer.
Composti da varie parti in grado di interagire grazie all'alterazione della gravità, relativa e assoluta.
Ottengono la loro energia dalle fonti gravitazionali, per cui hanno la necessità di vivere in ambienti con gravità significativa.
Possono comunque ottenere l'energia da batterie (leggere ma di breve durata) e generatori gravitazionali (ingombranti).

Umani

Con umani si identificano tutti gli appartenenti alla specie Homo sapiens sapiens che non hanno adottato pesanti modifiche genetiche.
Spesso sono generizzati solo per la cura di malattie e per leggeri adattamenti ambientali. In tutto la popolazione umana sul sistema bekmer è di circa duecento milioni di individui.
Tipologie umane

Oltre ai comuni umani sono presenti delle varianti, derivate da motivazioni pratiche o scelte ideologiche.
Tradizionalisti/puristi ("Puri")
Un gruppo di umani che rifiuta ogni alterazione genetica, nanotecnologica o bio-meccanica.
Vivono in due enclave su Galene, a basso livello tecnologico, evitando il più possibile ogni forma di socializzazione con altri gruppi o etnie, eccetto per limitati scambi commerciali.
Mech
Umani con estese componenti bio-meccaniche, con il passare del tempo tendono a divenire dei post-bio.
Vaaltar Fisicamente sono umani ma utilizzano il dispositivo IBIM degli addiver Tnar'D per generare una mente-sciame collettiva.

Alieni

In vari pianeti del sistema Bekmer sono presenti forme di vita intelligente, antropomorfa, simili agli esseri umani.
Nessuna di queste specie ha mai creato una civiltà industriale e tecnologica a causa dell'intervento dei Bekmer, che utilizzando gli inibitori (satelliti in orbita in grado di distinguere, e distruggere, ogni forma tecnologica) li hanno mantenuti a livelli tecnologici inferiori.
Le specie aliene sinora identificate vivono sulla superficie dei pianeti interni.
Lizerdole
Rettili antropomorfi dalle dimensioni di poco superiori a quelle umane e con una intelligenza equiparabile, con piccole organizzazioni sociali non gerarchiche. Vivono su Erdania e come gran parte delle altre forme di vita del pianeta sono esapodi.
Hanno quattro braccia, le inferiori sono più forti, due gambe robuste e veloci e una forte coda che utilizzano sia per stabilizzarsi nella corsa sia per colpire.
Sclater rossi
Volatili esapodi (dotati sia di ali che di braccia) alti sino a due metri, con intelligenza elevata e linguaggio ricco e articolato.
Vivono nelle zone tropicali boreali di Erdania, in comunità numerose e fortemente gerarchiche.
Non hanno un buon rapporto con i mammiferi, da loro considerati "divoratori di uova".
Sclater grigi
Simili agli Sclater rossi ma più alti e massicci, vivono nelle zone più a nord di Erdania sino quasi ai poli.
Anche socialmente e culturalmente sono simili ai loro cugini rossi ma tendono a vivere in comunità più piccole e sono più aggressivi.
Presentano spesso una fobia per i mammiferi che può manifestarsi con reazioni violente o di fuga.
Ligaori
Creature intelligenti e dotate di un linguaggio articolato, sono simili a grandi tritoni antropomorfi, alti sino al metro e mezzo.
Sono esapodi e presentano due braccia, mediamente forti e molto coordinate, e quattro forti gambe che usano per muoversi rapidamente sia sul terreno che in acqua. La coda è principalmente vestigiale, usata come timone durante il nuoto.
Vivono nelle zone marine a sud di Erdania e sono in grado di respirare sia aria che acqua. Spesso utilizzano come cavalcature e aiutanti di caccia i serpenti Varnaal, lunghi sino ai 10 metri.
Vaaldarach
Unica forma di vita intelligente su Pirene, sono sopravvissuti nell'ambiente arido ed ostile grazie a degli adattamenti la cui origine potrebbe essere artificiale: doppie palpebre e un sofisticato sistema filtrante nel naso, taglia ridotta (raramente raggiungono il metro e mezzo), pelle simile a quella umana ma più spessa e ruvida, un sistema digerente in grado di ridurre gli sprechi idrici.
Il loro aspetto simile a quello umano (eccetto per il lungo naso e le orecchie molto piccole) non basta a farli integrare nelle comunità di origine terrestre: abituati a vivere in piccole tribù di predoni, spesso all'interno di antiche rovine Bekmer dove raccolgono materiali e oggetti, sono infidi e violenti, inclini al furto e con un concetto di proprietà individuale molto aleatorio.
Possiedono però una grande conoscenza del territorio e delle aree archeologiche Bekmer.

Caratteristiche e abilità

Ogni etnia presenta delle caratteristiche e delle abilità che la identificano e distinguono dalle altre.
I valori indicati nelle prime tre colonne a destra del nome si riferiscono ai valori base delle caratteristiche etniche del personaggio, a cui vanno sommati altri 2 punti a scelta del giocatore, assieme alla decisione su quale caratteristica indicare come primaria.
Le altre colonne indicano quali sono le abilità più diffuse e coerenti con l'etnia del personaggio, tra cui distribuire i punti abilità iniziali.

EtniaCORMENISTCOMATLMOVARTLOGSAPCONASCPER
Dairder+2+1-1 o o o   
Dairdima+3 -1 ooo     
Dairdaki +1+1 oo     o
Dairala+2  o     o o
Dairvari-1+2+1   o o o 
Dairnuc+2-1+1ooo      
Shainter+1+1 o oo     
Addiver-1+2+1   o o o 
Valmìni-1+3    o oo  
Varaili+1+1  ooo     
Detrilmi+1+2-1  oo   o 
Camrali+1 +1 oo   o  
Zimeli +1+1    oo o 
Xavi-navi+2+1-1 o o  o  
Esimal+1+2-1  ooo    
Tnar'D-2+3+1   ooo   
Valmeri+1-1-2 o    o o
Synth+2+2-2 o  oo   
H.S.S.+1+2-1  o oo   
Post-bio+1+1 o oo     
Sciame +1+1o o     o
Massiope+3+1-2oo  o    
Rack'D+2+1-1 oo  o   
Cograv+1+1 ooo      
Umani +1+1 oo     o
Puri+1 +1ooo      
Mech+1+1  oo o   o
Vaaltar-1+2+1   ooo   
Lizerdole+1 +1o o     o
Sclater R+1 +1o o     o
Sclater G+2  oo      o
Ligaori +1+1 oo     o
Vaaldarach+1 +1oo      o
Page last modified on January 16, 2017, at 02:35 PM